Articoli su Corse al Trotto, Corse di Cavalli, Corse Ippiche, Articoli dal mondo dell'Ippica.

Ombra
Logo Quelli del Trotto

Si ritrova sul fango TORNESE

Foto

Un articolo di Doppio P tratto dal “Trotto Italiano” del 17 gennaio 1956: è il semplice resoconto di una giornata di corse a San Siro, ma che dà l’occasione di celebrare un avvenimento storico e la crescita di un campione che, se non fosse nato, qualche decina d’anni dopo, il grande Varenne, sarebbe stato sicuramente il più grande trottatore italiano del secolo. Ci riferiamo al debutto, proprio sulla pista di San Siro, del pulmino dei commissari, una novità salutata con interesse e soddisfazione da un’ippica che stava crescendo e che stava dandosi delle regole sempre più severe dopo i tempi dei primi pionieri di questo sport, ed al successo, uno dei primi di un certo rilievo (ma sempre in seconda categoria), del grandissimo Tornese sulla pista che, a distanza di poco meno di un anno, lo avrebbe visto trionfare in una entusiasmante edizione del Gran Premio delle Nazioni.
--------------------------------

San Siro PREMIO CARATE (L. 420.000)
Si ritrova sul fango TORNESE

Sabato 14 gennaio
(pioggia – nebbia – pesante)

(Doppio P) – Un pomeriggio detestabile: nebbia, acqua per tutti ed un terreno pesantissimo. E’ stato esperimentato un nuovo sistema di sorveglianza della corsa, si tratta di una jeep che segue i cavalli lungo la pista piccola; i funzionari hanno così un più completo quadro dello svolgimento della corsa; intervengono con maggior prontezza e sicurezza nel reprimere scorrettezze. Questo sistema già in uso a Parigi e in Germania e con ottimi risultati, non mancherà di soddisfare anche fra noi. Per il momento siamo in fase di esperimento e vi sarà qualcosa da modificare; comunque da accertarsi incondizionatamente tutto quanto permette una migliore disciplina ed una maggior regolarità in corsa…
Il programma, senza numeri di speciale attrattiva, poggiava su un incontro fra 4 anni, il Premio Carate, dove i non vincitori di 1.500.000 in carriera ricevevano 20 metri. Quattro i partenti; una notevole seconda categoria; allo start Tornese e Mister Taro; a 20 metri Orco e Marzio, tre figli di Mistero contro un figlio di Tabac Blond, che li metteva tutti nel sacco. Ritrovati i suoi numeri e indubbiamente favorito dal terreno, Tornese ha fatto tutta la corsa in testa, mentre invece il compagno di start Mister Taro, indeciso, perdeva il vantaggio ed era subito superato da Orco; Marzio completava il gruppetto. Al giro posizioni immutate, poi Orco puntava su Tornese ed in arrivo lo impegnava a fondo; Tornese sotto la frusta si difendeva e manteneva nettamente la meglio vincendo in 25.6 (oggi non c’era terreno adatto alle velocità); per il terzo posto Marzio aveva la meglio su Mister Taro. (…)

Premio Carate – L. 420.000, metri 2120;
1.TORNESE m s 4 Tabac Blond e Balboa, comm. Sebastiano
Manzoni (2100 M. Santi) in 2.59.6 25.6
2. Orco (2120 R. Ossani) 24.9
3. Marzio (2120 S. Milani) 25.1
4. Mister Taro (2100 Manfredi) 26
L. 200.000, 88.000, 48.000, 24.000 e L. 60.000 agli allevatori
Tot. V. 25, P. 10-11, A. 42, D. 41


Pubblicato sul sito in data: 2011-03-24

Vai all'archivio degli Articoli >>>

VIERI BERTI
Via Mainardi, 9/Bis - 56029 Santa Croce Sull'Arno (PI)
e-mail: bertivieri@gmail.com -
P. IVA 05384510482 | Privacy

Ombra